Vai alla pagina
 

Notizia bibliografica

Titolo
De vita hominis Christiani, insigne opusculum. In quo vir pius methodum, qua ad rectum constituendae vitae scopum deducatur, et regulam quandam universalem, ad quam officia sua dirigat, habet. Joanne Calvino authore.
Autore, CollaboratoreCalvin, Jean __searchWikipediaForJean Calvin ; Badius, Jean Crespin ou Conrad __searchWikipediaForJean Crespin ou Conrad Badius
ImpressumGenève : Jean Crespin & Conrad Badius & Conrad Bade, 1550
Descrizione fisica67, [1] p. ; In-8°
LinguaLatino
Riferimento bibliograficoGLN-167 ; Adams, Cambridge, C 340 ; Bibliotheca calviniana, n° 50/10 ; CDM, p. 15 ; Erichson, Calviniana, p. 10 ; Gilmont, Bibl. Crespin, n° 50/5 ; Haag-Bordier, t. 3, col. 597, n° XXXIX ; Index aureliensis, n° 129.833 ; O.C., t. 8, p. XIV-XV ; O.S., t. 3, p. L, n° 4 ; Shaw, Badius, n° 6
Luogo di conservazioneMusée historique de la Réformation, Genève, A 56(50)
Link permanentehttp://dx.doi.org/10.3931/e-rara-12646 
Links
Scaricare il documento completo (PDF) De vita hominis Christiani insigne opusculum In quo vir pius methodum qua ad rec [16,65 mb]
Collezione
Norme per l’uso
LicenzaPublic Domain Mark
Utilizzazione

Scaricabile gratuitamente. In caso di riproduzione o di utilizzo del documento o di parti di esso, nel quadro delle usuali consuetudini scientifiche l'istituzione che ne detiene la proprietà la invita a osservare i punti seguenti:

  • Informazione
  • Indicazione delle fonti, inclusa l'indicazione di autore, ubicazione e persistent identifier
  • Invio di un esemplare giustificativo e/o comunicazione dell'indirizzo Internet dell'offerta digitale in cui ha integrato il documento o parti di esso
Indicazione delle fontiCalvin, Jean: De vita hominis Christiani, insigne opusculum. In quo vir pius methodum, qua ad rectum constituendae vitae scopum deducatur, et regulam quandam universalem, [...]. Genève : Jean Crespin & Conrad Badius & Conrad Bade, 1550. Musée historique de la Réformation, Genève, A 56(50), http://dx.doi.org/10.3931/e-rara-12646 / Public Domain Mark